Please follow, like and share us:

L’Articolazione Temporo-Mandibolare (ATM)

articolazione-temporo-mandibolare

L’Articolazione Temporo-Mandibolare (ATM) è una complessa doppia articolazione che collega la mandibola al cranio ed è fatta di ossa, cartilagine, legamenti, muscoli e liquido sinoviale. Essa permette alla mandibola di muoversi durante la masticazione, lo sbadiglio, l’articolazione della parola, etc.

Cause

Le cause di questa patologia sono dentali (Malocclusione, perdita di denti posteriori, guida incisiva ripida, protesi dentali “basse”), traumatiche (colpo al mento, colpo di frusta, trauma masticatorio, trauma da seduta odontoiatrica prolungata), abitudini viziate (cattiva postura durante il lavoro, succhiamento del pollice, masticazione a lungo di chewing gum, digrignamento dei denti, abitudini sportive o hobbistiche) e legate allo stress.

La figura professionale del Chirurgo Maxillo – Facciale, è quella di dedicarsi a tutte le alterazioni dell’equilibrio dell’apparato stomatognatico.

  • Fai il test di Screening e scopri se sei affetto da un disturbo dell’articolazione temporo-mandibolare

La visita

La visita specialistica ha l’obiettivo di capire se i disturbi accusati dal paziente sono in relazione alla malocclusione o ad alterazioni anatomico-funzionali. Pertanto si esegue un’attenta valutazione diagnostica, raccogliendo in maniera scrupolosa tutte le informazioni riguardanti la storia clinica del paziente, così da poter stilare il piano terapeutico più appropriato per ogni singolo soggetto.

Dopo aver raccolto i dati generali e la storia clinica, si procederà poi alla valutazione generale ed approfondita dello stato masticatorio del paziente, la struttura mandibolare, lo stato dell’occlusione, sintomi clinici, lo stato delle articolazioni temporo-mandibolari e della muscolatura. Tutti questi parametri verranno riportati sulla “scheda ATM”.

Gli esami strumentali

In questa fase potrebbe essere necessario l’esecuzione di esami strumentali per completare il quadro clinico generale, quali: ortopanoramica come indagine di primo livello e successivamente se necessario della Risonanza Magnetica delle ATM come indagine strumentale di secondo livello o la TC del massiccio facciale o Cone Beam.

Trattamento

Al termine della visita specialistica, si procederà all’attuazione del piano di trattamento appositamente studiato che potrà comprendere: trattamento fisioterapico dell’articolazione temporo-mandibolare e della muscolatura; trattamento farmacologico; confezionamento di un “bite”; eliminazione e correzione delle cause di origine odontoiatrica oppure, nei casi più avanzati, ad un trattamento di tipo chirurgico.

 

Homepage

Please follow, like and share us:

Tags:

No responses yet

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *